• English
  • Español
  • Italiano
PRENOTA ORA
Arrivo Notti Camere Persone  

LEGGI LE RECENSIONI DELL'HOTEL
FORO TRAIANO

Il Foro di Traiano è l’ultimo in ordine di costruzione, ma anche il più grande dei fori imperiali. Venne eretto tra il 107, anno del trionfo sui Daci, ed il 113 d.C. . 

La sua edificazione fu ottenuta spianando la sella che univa il Quirinale al Campidoglio su progetto ed opera del grande architetto Apollodoro da Damasco. 

Il foro misurava circa 300x180 m ed era costituito da una piazza rettangolare, 120x90 m circa, al centro della quale venne posizionata un’imponente statua equestre di Traiano. Sui due lati lunghi si sviluppava un portico colonnato. 

Fino a qualche tempo fa si riteneva che l’ingresso avvenisse dal lato del foro di Augusto, ma recenti scavi hanno invece dimostrato che l’entrata era piuttosto ubicata dal lato opposto, verso Campo Marzio. 

Oltrepassato l’ingresso vi erano due edifici ritenuti in linea di massima biblioteche, una per i testi greci e l’altra per quelli latini, al centro delle quali si ergeva la Colonna Traiana, unico elemento del complesso pervenutoci in forma intatta. 

La colonna indica l’altezza del colle che fu necessario sbancare per poter edificare il foro così come riportato nell’iscrizione che la sormonta. Tuttavia lo scopo principale della struttura era fungere da tomba per l’inperatore. 

Quando Traiano morì le sue ceneri vennero tumulate, in un’urna d’oro insieme a quelle della moglie Plotina, all’interno della base cava della colonna. 

La leggenda vuole che per la salvezza dell’anima dell’imperatore pagano intervenne papa Gregorio Magno il quale, colpito dalla misericordia di Traiano, pregò per lui a tal fine. Dio visitò il pontefice in sogno e lo rassicurò sul buon esito della sua richiesta, ma gli raccomandò anche di non intercedere più per i pagani. 

Si narra che quando l’urna venne esumata la lingua ancora intatta riferì l’accaduto e di come aveva evitato la perdizione dell’Inferno. Leggenda a parte, l’area circostante venne dichiarata sacra e la colonna è l’unico elemento ad essere giunto intatto ai nostri tempi. 

Superate le biblioteche si ergeva la Basilica Ulpia, la più grande mai costruita a Roma, un monumento veramente imponente, per 170 m di lunghezza, 60 di larghezza e 40 di altezza. Era articolata in cinque navate divise da quattro file di colonne. 

Qui si svolgevano attività di carattere commerciale e giudiziario, ma anche la cerimonia di liberazione degli schiavi. Ad est del foro i mercati traianei posizionati alla base dello sbancamento del colle. Un susseguirsi di taberne e botteghe esempio magistrale dell’architettura a voltata romana la cui funzione era duplice. Da un lato camuffare il taglio eseguito nel colle e dall’altro servire come magazzino di generi alimentari, ma anche per la vendita al dettaglio. 

Una passeggiata nell’area archeologica dei fori è l’ideale per fare un tuffo nella Roma antica.

 

CONTATTI
Tel. +39 06 6783862
Fax +39 06 89281184
reception@hoteltraiano.it

Offerte Esclusive

Pacchetti e Promozioni

Scoprite tutte le nostre promozioni dedicate a te...

Eventi

Michelangelo
"1564|2014 - Michelangelo. Incontrare un artista universale" Per il 450° anniversario della morte del grande Michelangelo...
Le Chiavi di Roma
"Roma, Sarajevo, Amsterdam, Alessandria d’Egitto: tutto l’Impero festeggia Augusto" Esposizione in occasione del ...